Return to International Essays

Ester Milani

Una fan racconta le sue emozioni... Johnny Depp: un attore, un mito!

Mi ricordo ancora quando vidi per la prima volta quest'attore a me sconosciuto: stavo guardando il telegiornale come faccio da anni e apparve il messaggio promozionale di un film. Il protagonista era Johnny Depp e scoccò il classico colpo di fulmine! Perfettamente consapevole che non sapevo niente di questo ragazzo, cominciai a documentarmi cercando sui giornali, sulle riviste specializzate e sui magazine quanti più articoli possibili parlassero della sua carriera e dei film che aveva già all'attivo. Ritagliavo tutte le foto che rintracciavo sui giornali e le appiccicavo all'armadio, alla libreria, alla porta: la mia camera era diventata un enorme puzzle con decine e decine di fotografie di Johnny in tutte le pose possibili e immaginabili e con i costumi di scena di tutti i suoi film. Tutto ciò tra le urla di mia madre che sperava finisse presto questo periodo di pazzia per rimettere a posto la mia stanza in modo quantomeno accettabile. Da allora sono passati circa sette anni e devo dire che Johnny Depp mi piace sempre e se possibile ancora di più, ma ho staccato dalla mia stanza gran parte dei poster e dei ritagli di giornale che avevo cercato con tanta pazienza.

Mi diedi poi alla ricerca dei vari film che aveva girato fino a quel momento e mi tenevo costantemente aggiornata sulla sua vita privata e sui film che stava girando. L'unica cosa che mi rattristava era che non è un attore di teatro, quindi non lo avrei mai visto in carne e ossa, ma pazienza! Il primo film che ho potuto ammirare, perché scovato in un videonoleggio, è stato "Edward mani di forbice". Ad una prima occhiata certo non era il massimo: tutto truccato, non sembrava poi quella gran bellezza, ma mi dissi che la vera bravura di un attore sta nell'interpretare ruoli difficili anche quando il proprio aspetto non ne viene certo migliorato, anzi! Quella favola mi commosse e perciò decisi di acquistare la cassetta che ha tuttora un posto d'onore nella mia videoteca.

Un altro ricordo molto bello e inerente a questo attore mi porta indietro di quattro anni: il mio ragazzo di allora mi propose di andare al cinema e mi lasciò molto gentilmente la scelta del film da vedere. Non me lo lasciai ripetere due volte e scelsi convinta "Chocolat", anche perché era raro che potessi scegliere i film dato che mi imponeva ogni volta o un horror o un thriller o un film di fantascienza. Tra le sue proteste, dato che si trattava di un film "sdolcinato" (nel vero senso della parola), acquistammo i biglietti e ci sedemmo in sala. La proiezione ebbe inizio e magia! Si materializzò davanti ai miei occhi Johnny - zingaro mi colpì subito per il suo fascino incredibile e devo dire che il look con cui lo preferisco ancora adesso è quello. Ritornando al mio ragazzo, devo dire che quel film produsse un piccolo miracolo: lo colpì piacevolmente anche se era romantico e tremendamente lento rispetto ai generi che gli piacevano solitamente.

Devo dire inoltre che da quando i miei genitori mi hanno comprato il computer non c'è giorno che non frequento il suo sito e che via mail non mi arrivino le sue notizie più fresche dato che sono iscritta alla sua news letter! Mi piace molto anche visitare il forum creato nella grande rete internet dove posso scambiare le mie opinioni con quelle di molte altre ragazze sulle interpretazioni del nostro beniamino. Avevo anche intenzione di aprire un blog tutto mio dedicato a Johnny, ma poi, un po' per incapacità tecniche, un po' per scarsità di tempo, ho rinunciato a questo progetto. manco a dirlo, però, tutte le foto che erano appese nella mia stanza sono state riposte con cura in documenti e cartelle di immagini appositamente create sul mio computer, con grande sollievo di mia mamma che non deve più sgridarmi e obbligarmi a mettere in ordine.

Due episodi relativi a Johnny Depp che hanno come protagonisti i miei amici mi sono particolarmente cari. Il primo riguarda una sera: non sapevamo cosa fare e decidemmo di andare alla multisala in un paese vicino alla nostra città.  Arrivati scoprimmo che era in programmazione proprio da quel giorno "La fabbrica di cioccolato", film ovviamente interpretato magistralmente da Johnny. Entrammo subito per i biglietti, anche perché stavano esaurendosi e ci godemmo il film, sognando di essere in quella fabbrica di cioccolato piena di dolcezze!

Il secondo episodio riguarda il mio compleanno: i miei amici sono sempre andati in crisi perché ho gusti abbastanza difficili su tutto e non sanno mai cosa comprarmi, ma lo scorso anno hanno azzeccato in pieno quello che stavo desiderando: il calendario di Johnny Depp che ho in camera tuttora con la sua biografia e le sue foto più belle! Quella sera sono stata veramente contentissima!

31/05/2006

Return to International Essays